Come usare il basilico non solo in cucina

Il basilico che viene coltivato in Italia possiede importanti quantità di eugenolo oltre a vitamina, A, B, C , E e minerali come calcio, sodio, manganese, rame, potassio, fosforo, ferro, magnesio e zinco.

Tutti conoscono il basilico per i suoi utilizzi in cucina ma grazie alle sue proprietà il basilico viene utilizzato anche in erboristeria per uso curativo.

Contro le infiammazioni

Il basilico può essere utilizzato per alleviare dolori o reumatismi, artrite  e crampi. Alcuni studi sembrano dimostrare  che la pianta avrebbe proprietà antinfiammatorie che si possono paragonare a quelle di alcuni farmaci utilizzati per la cura dell’artrite. Per utilizzarlo a questo scopo è necessario assorbirlo attraverso la pelle con l’olio essenziale di basilico massaggiando delicatamente la zona interessata.

Contro il mal di testa

La contrazione muscolare generata dal dolore del mal di testa può essere alleviata con un massaggio a base di olio di basilico, versando due gocce per ogni tempia e massaggiando fino al completo assorbimento.

Contro le zanzare

Se lo coltivi in vaso posizionalo vicino la finestra o in terrazza per creare una specie di barriera con l’esterno. Per le zanzare l’odore è molto sgradevole e quindi ne staranno alla lontana. Ancora più efficace è se si prende una foglia di basilico e la si strofina direttamente sulla pelle, in questo modo funzionerà come un efficacissimo repellente.

Problemi digestivi

Dopo una grande abbuffata il basilico può venirci incontro per aiutare la nostra digestione o anche quando si ha una sensazione di nausea o di stomaco pieno.

Una ricetta molto veloce che usa le proprietà digestive del basilico da utilizzare quando serve è l’infuso di basilico.

Prendere 40 g di foglie fresche di basilico e metterle in infusione per circa 10 minuti in due litri d’acqua bollente. Filtrare il tutto e lasciare diventare tiepido, l’esito sarà un buonissimo infuso digestivo con potere calmante sull’intero organismo da consumare alla fine dei pasti.