sidro di mele fatto in casa

Come fare il sidro di mele

Le Origini

Le prime notizie sulle bevande alcoliche a base di mele sono arrivate dall’Egitto prima dell’anno zero. Questa bevanda è citata anche nella letteratura bizantina e greca, che è molto apprezzata e considerata un bene prezioso. In Italia fu Giulio Cesare a portare via la cultura del sidro dalla sua campagna bretone, e questa bevanda conquistò rapidamente i nobili romani.

Il sidro è nato in un monastero nel Kent circa duemila anni fa, è una bevanda ottenuta dalla fermentazione alcolica di mele e talvolta di pere. È una bevanda molto apprezzata in tutta Europa, soprattutto nel Regno Unito e per molte persone è un efficace sostituto della birra. Molto conosciuto in Italia è Giulio Cesare, che ha avuto modo di conoscere questo vino durante le operazioni militari in Bretagna. Il sidro si può ricavare da qualsiasi tipo di mela, anche se in realtà ce n’è una più adatta di altre mele e per questo si chiama sidro. Quando si sceglie, le mele migliori per preparare questa bevanda sono Red Delicious, Granny Smith, Gala, Golden Delicious e Jonathon.

Gli Ingradienti

  • 1 kg di mele
  • 100 gr di zucchero
  • 6 gr di lievito di birra fresco
  • un’arancia
  • un limone
  • 70 ml di acqua
  • una stecca di cannella
  • 2 chiodi di garofano

Tempo di preparazione: 20 minuti

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Il procedimento per la preparazione del sidro

Per prima cosa sbucciate le mele: privatele del torsolo, poi passatele in un estrattore per ottenere il succo. Lasciate raffreddare l’acqua e sciogliete il lievito di birra. Quindi aggiungere l’acqua, la scorza e il succo di arancia e limone, i bastoncini di cannella, due chiodi di garofano e lo zucchero. Mescola bene, quindi trasferisci il sidro risultante in una bottiglia di plastica; chiudilo con un tappo, hai coperto un piccolo foro su di esso prima, puoi inserire una cannuccia (purché sia di acciaio, bambù o altro materiale non contaminato). Sigilla saldamente la cannuccia e il tappo della bottiglia con nastro adesivo.

Collega l’altro all’altra estremità della cannuccia e sigilla il punto di contatto con altro nastro. La seconda cannuccia deve essere posta in un bicchiere d’acqua, che permetterà all’anidride carbonica di fuoriuscire ma non all’ossigeno. Quindi lasciate fermentare il sidro per circa 30 giorni, scuotendo di tanto in tanto la bottiglia. Inoltre, puoi scegliere altri metodi, ma questo richiede circa 6 mesi per fermentare la polpa. Dopo aver messo le mele nello spremiagrumi e averle lasciate fermentare per il tempo specificato, il sidro deve essere versato e filtrato attraverso una garza in bottiglie di vetro, lavato e sterilizzato. Una volta riempita, riponi la bottiglia in un luogo asciutto e buio fino al momento di assaggiare il sidro.