sabato, Novembre 26

WhatsApp, cosa fare se subisci un furto del cellulare

Whatsapp furto cellulare cosa fare

WhatsApp è il client di messaggistica istantanea più usato al mondo con 1.5 miliardi di utenti attivi in 180 paesi, dove scambiamo moltissime informazioni private o sensibili, foto dei nostri cari o comunque delle cose che non vorremmo fossero viste da altre persone. Ma cosa succede se subisci un furto o perdi il cellulare? In pochi lo mettono in preventivo ma subire il furto o lo smarrimento dello smartphone è un episodio spiacevole che purtroppo può capitare.

Su WhatsApp molte persone conservano foto,video, contatti e conversazioni importanti che è sempre bene sottoporre al backup della famosa App di messaggistica.

Allora cosa fare se subiamo il furto o lo smarrimento del telefonino? Per limitare i danni la prima cosa da fare subito è chiedere di bloccare la scheda SIM al proprio operatore telefonico. Appena si avrà a disposizione una nuova SIM con lo stesso numero si può attivare nuovamente WhatsApp sul telefonino che si ha a disposizione.

Questo è il modo più veloce per disattivare il tuo account sul telefono rubato perché WhatsApp può essere attivato solo su un numero di telefono e su un unico dispositivo alla volta. Sul telefono “smarrito” non sarà possibile verificare nuovamente l’account perché è necessario poter ricevere SMS o telefonate per verificare un account.

Se la disponibilità della nuova SIM con lo stesso numero si prolunga conviene inviare una email con la frase Perso/rubato: Disattivazione del mio account nel corpo dell’email e includere il proprio numero di telefono nel formato internazionale completo, come descritto qui.

Nota Bene:

  • Anche con la scheda SIM bloccata e il servizio telefonico disabilitato, WhatsApp può essere utilizzato tramite connessione Wi-Fi se non ti metti in contatto con il supporto della App per richiedere di disattivarlo.
  • Se non riattivi il tuo account entro 30 giorni, verrà completamente eliminato.